Differenze tra le versioni di "Tutorial:Introduzione a GeoGebraScript"

Da GeoGebra Manual.
m (Sostituzione testo - 'geogebratube.org' con 'geogebra.org')
(Nessuna differenza)

Versione delle 02:33, 12 mag 2016

A volte le modalità di base offerte da GeoGebra per interagire con i fogli di lavoro non sono sufficientemente potenti, oppure sono al contrario di difficile applicazione, specialmente per gli utenti più giovani.. GeoGebraScript consente la creazione di costruzioni semplici da utilizzare, ma dotate di interattività a livello particolarmente sofisticato: è lo strumento per scrivere script, cioè programmare in GeoGebra.

Tra gli utilizzi più comuni dello scripting possiamo citare:
  • La verifica delle risposte degli studenti, immesse in campi testo.
  • La generazione automatica di nuove attività in seguito alla pressione di un pulsante, sia in ordine casuale che utilizzando un insieme predeterminato definito dal creatore del foglio di lavoro.
  • L'avvio di animazioni o la visualizzazione di parti nascoste della costruzione in seguito alla pressione di un pulsante o al completamento dell'attività proposta all'utente.
  • (e molte altre ...)

In GeoGebra sono disponibili due linguaggi per lo scripting, GeoGebraScript e JavaScript: questo tutorial si occuperà di GeoGebraScript, in quanto questo utilizza la sintassi dei comandi di GeoGebra e quindi è più semplice e intuitivo per gli utenti, oltre ad offrire funzionalità applicabili alla gran parte delle applicazioni.

Note: Lo scripting è un'attività di solito riservata agli utenti esperti di GeoGebra, quindi consigliamo agli utenti non esperti di dare un'occhiata agli altri tutorial prima di affrontare questa caratteristica avanzata di GeoGebra.

Il punto di partenza: i comandi

Per creare un oggetto in GeoGebra è possibile utilizzare gli strumenti, i comandi e la barra di inserimento.

Esempio: Il comando Circonferenza[(1,2),3] genera una circonferenza di centro (1,2) e raggio 3.

Anche se si utilizza uno strumento per creare un oggetto, in realtà GeoGebra utilizza un comando per la creazione dello stesso. Se si desidera conoscere il comando utilizzato per generare un oggetto, aprire la finestra di dialogo Proprietà e fare riferimento al campo Definizione. In pratica, gli strumenti sono solo una "scelta rapida" per inserire i comandi con il mouse. L'elenco completo dei comandi è disponibile qui, mentre l'elenco completo dei comandi utilizzabili negli scripting è disponibile qui).

Informazioni di base sullo scripting

Uno script è una sequenza di comandi di GeoGebra che vengono eseguiti nelle seguenti due situazioni:

  • Al clic: lo script viene eseguito dopo un clic del mouse dell'utente sull'oggetto.
  • All'aggiornamento: lo script viene eseguito quando il valore o le proprietà dell'oggetto si modificano, come ad es. dopo il movimento di un punto nella vista Grafici, o la modifica del valore assunto da uno slider.

In GeoGebra lo scripting è orientato agli oggetti, cioè è possibile attribuire uno script a ciascun oggetto della costruzione, (sia di tipo "Al clic" che "All'aggiornamento"), ma non è possibile definire uno script senza associazione ad un oggetto (diversamente da JavaScript).

Per associare uno script a un oggetto fare clic con il tasto destro del mouse sull'oggetto, indifferentemente nella vista Algebra o nella vista Grafici, selezionare l'opzione Proprietà…, quindi la scheda Scripting. Tale scheda ne contiene altre tre: Al clic, All'aggiornamento e Globali JavaScript. La terza scheda non verrà trattata in questo tutorial, mentre le altre due servono per definire gli script associati alle relative azioni sull'oggetto selezionato.

Fare clic per visualizzare un'immagine più grande

Ora creeremo un semplicissimo script, utilizzando la scheda All'aggiornamento:

Esempio: (L'intera costruzione è disponibile in GeoGebra)
  1. Aprire una nuova finestra di GeoGebra 4
  2. Creare un punto "A" e una retta "a", utilizzando il comando Retta nella barra di inserimento oppure lo strumento Retta.
  3. Aprire la scheda All'aggiornamento dello scripting, come descritto in precedenza.
  4. Digitare lo script
ImpSpessoreLinea[a, Distanza[A, a]*2]
ImpDimensionePunto[A, Distanza[A,asseX]]

quindi premere il pulsante OK per confermare e chiudere la finestra di dialogo.

  1. Provare a immaginare l'effetto dello script, quindi verificare la congettura muovendo il punto A nella vista Grafici

Lo script è stato associato all'aggiornamento del punto, e non della retta: ciò significa che verrà eseguito ogni volta che il punto cambierà posizione nel piano.

Nello script sono stati utilizzati i comandi ImpSpessoreLinea e ImpDimensionePunto. Oltre ai comandi per lo scripting è comunque possibile utilizzare negli script istruzioni del tipo ad es. use f(x) = x^2 oppure c = Circonferenza[(0,0), 5].

A parte alcuni casi particolari, descritti in dettaglio in seguito, l'esecuzione di uno script di GeoGebra ha lo stesso effetto dell'inserimento successivo dei relativi comandi nella barra di inserimento. Il seguito di questo tutorial è dedicato all'utilizzo di alcuni oggetti speciali con gli script: i campi testo e i pulsanti. .

Note: Molti comandi di scripting eseguono un'azione solo una volta, e non determinano una connessione permanente con l'oggetto: ad es. ImpSpessoreLinea[a, Distanza[A, a]*2] copia il valore corrente di Distanza[A,a]*2 al momento dell'esecuzione, e successivamente tale valore non verrà modificato, a meno di una ri-esecuzione del comando o una modifica manuale dello spessore della linea. Nell'esempio precedente, lo spessore della linea non viene modificato quando si modifica la retta, ma solo quando il punto A viene spostato nella vista Grafici.
Note: Al contrario di altri linguaggi di programmazione non è necessario inserire un punto e virgola al termine di ogni riga di script di GeoGebraScript.

Pulsanti

I pulsanti rappresentano uno strumento utile e visualmente efficace per l'applicazione di uno script "Al clic". Per creare un pulsante utilizzare lo Tool Insert Button.gif strumento Pulsante.

Campi di inserimento

I Tool Insert Textfield.gif campi di inserimento, sono uno tra gli oggetti più versatili in GeoGebra, in quanto consentono l'inserimento di testo, numeri, funzioni e qualsiasi altro inserimento che può essere convertito in un oggetto di GeoGebra.

Un campo di inserimento può essere utilizzato in vari modi all'interno di una costruzione: può essere collegato ad un oggetto, programmato con uno script o utilizzato in connessione a un altro oggetto, come ad esempio un pulsante. Tali modalità sono spiegate in seguito.

Campi di inserimento collegati

I campi di inserimento collegati sono, appunto, collegati a un oggetto già esistente in GeoGebra: ciò significa che il campo visualizza dinamicamente il valore corrente: una modifica dell'oggetto ha effetto anche sul relativo campo di inserimento. I campi di inserimento collegati sono utili ad es. per modificare le espressioni delle funzioni o i valori di uno slider senza utilizzare la barra di inserimento e quindi eventualmente modificare l'intera costruzione.

L'esempio che segue illustra come creare i campi di inserimento collegati in GeoGebra.

Esempio: (La costruzione è disponibile su GeoGebra )
  1. Aprire una finestra di GeoGebra
  2. Inserire nella barra di inserimento l'espressione di una funzione, ad es. f(x) = x^2
  3. Selezionare lo Tool Insert Textfield.gif strumento Campo di inserimento dalla barra degli strumenti (seconda casella degli strumenti da destra).
  4. Fare clic in una posizione qualsiasi della vista Grafici: sarà visualizzata una finestra di dialogo. Inserire f(x) = nel campo Legenda, e selezionare la funzione f come oggetto collegato.
  5. La creazione del campo di inserimento è terminata. Muovere il grafico di f per visualizzare l'aggiornamento in tempo reale del campo di inserimento con la nuova definizione della funzione. È inoltre possibile modificare il contenuto del campo digitando una nuova espressione per f(x), seguita del tasto Invio .
Note: È possibile collegare a un campo di inserimento non solo le funzioni, ma anche numeri e altri oggetti.

Campi di inserimento con script "Al clic"

In questo esempio il campo di inserimento non sarà collegato a un oggetto specifico, ma verrà utilizzato uno script di tipo Al clic per applicare il valore del campo ad altri oggetti. Lo script, simile a quello del primo esempio, contiene però anche l'accesso al valore contenuto nel campo stesso, tramite il parametro %0.

Esempio: (La costruzione è disponibile in GeoGebra)
  1. Aprire una nuova finestra di GeoGebra
  2. Creare un punto A e una retta a.
  3. Selezionare lo strumento Campo di inserimento e digitare la legenda Dimensione:, lasciando questa volta il campo Oggetto collegato vuoto.
  4. Aprire la scheda dello scripting Al clic del campo di inserimento (come indicato in precedenza).
  5. Digitare il seguente script:
ImpDimensionePunto[A, %0/2]
ImpSpessoreLinea[a, %0]
  1. Fare clic su "Ok" per confermare e chiudere la finestra di dialogo.
  2. Ora inserire un nuovo valore nel campo di inserimento e premere Invio.

Il parametro %0 contiene il valore del campo di inserimento.

Da Fare

Chiunque desiderasse aggiungere altre informazioni sullo scripting è benvenuto! Qualche idea:

  • Altri tutorial passo-passo
  • Altri esempi concreti (con caricamento dei file su GeoGebra )

Esempi di script

Pulsanti per aumentare/diminuire valori

Invece di utilizzare uno slider per mostrare le fasi della costruzione, è possibile utilizzare un pulsante.

Esempio:
  • Creare uno slider a valori interi, con etichetta Passo.
  • Creare un Pulsante utilizzando lo strumento Pulsante
  • Digitare la legenda del pulsante
  • Inserire lo script ImpValore[Passo,Passo+1], o semplicemente Passo=Passo + 1

Per diminuire i valori, sostituire il "+" con un "-". Per modificare l'ampiezza del passo, modificare il valore 1 nel valore desiderato.

Note: Il comando Passo=Passo + 1 è utilizzabile solo in uno script. Se utilizzato in GeoGebra si ha l'errore definizione circolare

en:Tutorial:Introduction to GeoGebraScript es:Introducción a Guiones GeoGebraScript

© 2021 International GeoGebra Institute